Alessio Borin Website Logo

/blog & news

Il Nexus Q è il primo prodotto in vendita progettato e assemblato da Google interamente negli Stati Uniti, si tratta di una piccola sfera che permetterà, in connubio con i dispositivi Android, di riprodurre contenuti multimediali tramite il Cloud. 

    [nggallery id=73]

L’idea è quella di portare nel vostro salotto una parte dei servizi in streaming di Google, possiamo ipotizzare che questo invoglierà ad esempio l’acquisto di film da Google Play, per poterli poi riprodurre sul TV di casa con facilità. Sarà in grado di interfacciarsi con YouTube e Google Play Music/Movie (non ancora disponibile in Italia), e sarà controllato tramite un tablet o uno smartphone Android qualsiasi. Se per esempio date una festa a casa vostra, chiunque sarà in grado di fare da DJ o di cambiare canzone tramite il proprio Android device.

Il gioiellino di Mountain View monta sotto la cover un processore OMAP 4460, lo stesso del Galaxy Nexus; lo spazio per l’archiviazione locale sarà di 16Gb, mentre la memoria RAM da 1Gb. Come al solito avremo la connettività classica Bluetooth, NFC e WiFi, con l’aggiunta di una porta Ethernet. Presenti inoltre 4 uscite jack banana per collegare degli altoparlanti esterni, un’uscita audio ottica S/PDIF e l’entrata micro USB. Il cuore che controllerà il tutto sarà Android 4.0, quindi non è escluso che tramite gli aggiornamenti possano essere implementate nuove funzioni.

Il design è davvero straordinario, con i 32 led multicolore che illuminano l’equatore della sfera e la superficie touch che ci permette di “zittirlo” sfiorandolo. Lanciato da Google sul mercato al prezzo (forse troppo alto) di 299$, con la spedizione negli Stati Uniti entro metà luglio. Staremo a vedere quando arriverà in Italia, alcuni sul web iniziano già a chiamarlo “l’alternativa alla Apple TV“.

Qui il link per visitare il sito ufficiale: Nexus Q.

Penelope di l'officina della camomilla
Ascoltato il 25 Sep 2018, 10:12