Alessio Borin Website Logo

/blog & news

Sony Xperia Z: Hands-On e qualche considerazione


Sony Xperia Z, super terminale presentato al CES 2013 di Las Vegas giusto qualche giorno fa, sta già entusiasmando non poco per le sue caratteristiche. I giapponesi hanno dato il meglio di loro stessi per produrre questo smartphone, come anche loro hanno dichiarato.

Xperia-Z

Il telefono che dovrebbe arrivare sui mercati internazionali entro la metà di marzo, non ha ancora un prezzo di vendita ufficiale, ma si collocherà certamente di fianco ai suoi rivali Note II e HTC Butterfly. I video di presentazione che lo hanno rivelato al pubblico hanno lasciato tutti a bocca aperta per il design elegante e ricercato, oltre che per i materiali di ottima qualità che sembra montare, e per questo lo stiamo aspettando impazienti. Non solo per questo… Il fatto che sia impermeabile, COMPLETAMENTE, e stando alle dichiarazioni di Sony fino ad un metro di profondità, lo rende straordinariamente versatile e adatto a chi ha una vita movimentata.

Telefoni impermeabili se ne vedevano già in giro da parecchio, tuttavia questo non si fa mancare davvero nulla, l’Xperia Z è uno smartphone che può tranquillamente fronteggiare i terminali che hanno dominato il mercato negli ultimi mesi sotto ogni aspetto. La rivoluzione che arriverà con il Mobile BRAVIA® Engine 2 poi, porta l’esperienza grafica ad un livello incredibile, eguagliando e battendo i colori vividi ed eccessivamente saturi di Samsung. La vera novità potrebbe essere proprio questa, un display da 5” Full HD che avrà certamente anche dei consumi consistenti, eppure sembra che i giapponesi abbiano pensato anche a questo, integrando speciali sistemi per risparmiare batteria e permettere di raggiungere la fine della giornata senza problemi.
Nemmeno sotto l’aspetto multimediale non ci si fa mancare nulla, la tecnologia Walkman porta la nitidezza del suono e la decisione tipica di anni ed anni di esperienza da parte di Sony. Se nei device Android concorrenti possiamo trovare alcuni aspetti molto sviluppati e che li rendono validi, qui abbiamo novità ed in più tutto quello che la concorrenza già ha.

Sony ha personalizzato l’interfaccia grafica di Android, e dagli Hands-On riportati qui sotto non sembra essere nemmeno poi tanto sgradevole, pur risultando leggermente “priva di personalità” se confrontata alle recentemente rinnovate TouchWiz e Sense, rispettivamente di Samsung e HTC. Ormai però sappiamo che su Android ha poca importanza la UI di default, dato che le possibilità di personalizzazioni sono infinite.

Sinceramente, mi ci vedo già a mettere il telefono nell’acquario per filmare i pesci rossi da dentro la vasca, eppure il fatto che sia impermeabile non basta per fare dei buoni video. Ed infatti Sony ha integrato una fotocamera/videocamera da ben 13Mpx che secondo le prime recensioni sembra essere molto migliorata rispetto ai tentativi passati di utilizzare risoluzioni così alte. Il nuovo sensore Exmor RS gioca certamente un ruolo importante, montato per la prima volta su un dispositivo cellulare, così come l’incredibile tecnologia HDR video (sapete cos’è la tecnologia HDR?) che ci farà vedere le scaglie dei pesci con una nitidezza che mai era stata raggiunta prima. 😉

Non vi parlerò dei 2Gb di RAM e del processore Snapdragon S4 da 1.5GHz, questi li conosciamo già, più interessante è invece vedere la politica degli update di Sony, che promette già di aggiornare il suo dispositivo ad Android 4.2, e speriamo garantisca anche un supporto adeguato e durevole nel tempo ad un dispositivo che sembra avere tutte le carte in regola per dominare il suo settore e farci sentire un po’ meno la mancanza di quel tanto desiderato Nexus 4.

Mentre attendo aggiornamenti sul prezzo e sulle date di uscita, vi lascio ai due Hands-On (in inglese) girati dai fortunati giornalisti di SlashGear e Phones4u, che vi consiglio di guardare con attenzione ed in HD per cogliere tutti le sfaccettature di questo capolavoro di Sony, quella stessa Sony che negli ultimi mesi stava presentando telefono buoni ma poco competitivi, e che ora ha stupito tutti.