Alessio Borin Website Logo

/blog & news

Stiamo diventando pigri. Esageratamente.


Si vi siete sentiti tirati in causa e quindi avete clickato sul mio link sul tweet automatico che viene condiviso AUTOMATICAMENTE dal mio account. È tutto automatico. E voi siete pigri. Siete pigri perché non avete nemmeno la voglia e la capacità di impararvi il link di questo blog, per scriverlo, ogni tanto, nella Omnibox di Chrome (state usando Chrome vero?! Guai a voi se… ) certi che ormai tra Twitter e aggregatori vari, saranno le news a venirvi a cercare, magari con una notifica push e una suoneria personalizzata apposta per ignorarla. Siete pigri a tal punto che la tecnologia sta progredendo per sfamare la vostra pigrizia, come si trattasse di un bambino viziato da alimentare con cura e pazienza, tra una coccola e l’altra. È proprio così, la tecnologia campa sulla nostra pigrizia.

A Berlino in questi giorni si è tenuta una di quelle sagre dove si sfornano prodotti per pigri, si tratta dell’IFA 2012. In questa città dove tutti hanno fretta e nessuno ha tempo di far nulla, la pigrizia propone un nuovo innovativo oggettino HITECHDEFINITIONSUPERPLUSULTRA, prodotto direttamente dal colosso Samsung. Si tratta della nuova Samsung Galaxy Camera. Sorvolando il fatto che Samsung ormai antepone la parola GALAXY a qualsiasi cosa, in questo caso indica il pregio di questo aggeggio, che monta uditeudite un QUADCORE. Voi, ammettetelo, nemmeno sapevate che nella vosta macchina fotografica Leica del ’03 ci stava un processore, eppure sono certo, che in una qualche indefinita parte del vostro apparato digestivo, un qualcosa si è ribaltato. Quel qualcosa è la fame e la voglia che il solo fatto di aver letto QUADCORE vi suscita. Un succulento QUADCORE. Ne avete voglia, la desiderate già senza nemmeno sapere cosa ca**o abbia di speciale questa Galaxy Camera. Eppure qualcosa di speciale c’è. Sensore da 16 Megapixel, 1/2.3” BSI CMOS apertura dell’obiettivo grandangolare fino a 23mm… Mmmm. È qualcosa di quasi erotico.Non so cosa significhi esattamente, ma suona bene quindi anche le foto devono venire bene.

Le foto. Siete pigri e quindi non sapete nulla di fotografia, a voi interessa fotografare, imprimere ricordi, impregnare l’etere della vostra presenza e di quella dei gatti che vi ostinate a immortalare. Non avete mai frequentato un corso di fotografia, non vi interessa saper fotografare, vi interessa poterlo fare. Ed ecco che la Galaxy Camera vi viene incontro. Non dovrete nemmeno fotografare. Bastera urlarle la formula “SCATTA CA**OOO” e quella magicamente sparaflesherà la vostra foto ai 4 angoli del globo in modo che i vostri 1000 amici virtuali sappiano che esistete, che grazie al cielo avete un gatto, e che vi state divertendo.

Ma quei tre processori da 1.4GHz, cosa fanno mentre il primo processa l’immagine scattata?! Fanno girare ANDROID ovviamente. Android è ovunque. È una presenza sovrannaturale impalpabile, è l’occhio di Google (argomento che verrà approfondito in altro articolo). La Galaxy Camera infatti monta l’ultimo partorito da Mountain View, ossia Jelly Bean, 4.1, il top. Con un display da far invidia al Galaxy S3, dall’alto dei suoi 4.7”, potrete giocare a Dead Trigger sul vostro aggeggio, in modo tale da avercelo scarico nell’unico momento in cui veramente dovreste fotografare qualcosa (i 1650mAh di batteria fanno ridere N.D.R). Se per caso la batteria dovesse reggere durante la gita allo stagno, una volta a casa, potrete ritoccare le vostre foto direttamente dal display, tappando ovunque, scolorendo, sfuocando, contrastando e soprattutto applicando tanti tanti filtri dappertutto, sovrapposti, bicolore, monocromatici, e con i nomi dei gatti posseduti dai presidenti degli States. Perché siete pigri, troppo pigri per collegare il cavo USB al portatile e scaricare le foto e modificarle e girarle e caricarle e condividerle.

Per quale motivo fare tutto questo, quando si possono spendere 600€ e farlo fare al vostro aggeggio?! Siete pigri. E io per primo.

P.S. per maggiori informazioni su questo aggeggio potete fare riferimento all’articolo su Mobilegeek

Penelope di l'officina della camomilla
Ascoltato il 25 Sep 2018, 10:12