Alessio Borin Website Logo

/blog & news

Se vi occupate per lavoro o per passione di scrivere codice, che sia questo HTML piuttosto che JAVA; e se siete in possesso di un dispositivo Android, questo è l’articolo che fa per voi. Le potenzialità dei nostri amici smartphone o tablet spinti dal robottino verde non si fermano all’esecuzione di complicatissimi giochi con grafiche eccezionali, bensì ci permettono ora anche di sviluppare. Ho scovato infatti nel Play Store alcune interessanti applicazioni che ci aiutano a portare sempre con noi un buon editor di codice e per alcuni linguaggi anche un compilatore.

Partiamo dagli editor… Ne ho provati diversi per voi, hanno quasi tutti caratteristiche simili, tuttavia quello che ho cercato di trovare è: la comodità. Sviluppare sul telefono piuttosto che sul tablet è un’esperienza abbastanza scomoda per chi è abituato ad una postazione computer con le sue comodità. Per questo ho scelto DroidEdit che pur essendo pieno di funzionalità si presenta con un’interfaccia ordinata e semplice, permettendoci di scrivere in numerosi linguaggi. Possiamo definirlo senza esitazioni la versione portabile di Notepad++, molto famoso tra programmatori e web designer.

Vediamo insieme le caratteristiche con le quali si presenta DroidEdit:

  • Evidenziazione della sintassi per numerosi linguaggia (C, C++, C#, Java, HTML, CSS, Javascript, Python, Ruby, Lua, LaTeX, SQL, …)
  • Possibilità di cambiare tema dell’UI
  • Undo & Redo infiniti
  • Funzione di ricerca e sostituzione
  • Indentazione automatica
  • Possibilità di mantere i files aperti e di evidenziare i cambiamenti tra le sessioni
  • Si possono aprire file direttamente da DropBox o con un File Manager
  • Supporto per le varie codifiche del carattere
  • Scorciatoie da tastiera
  • Condivisione dei files con altri servizi (Dropbox, email, ecc…)
  • Anteprima dei file HTML direttamente nel Browser
  • Individuazione degli elementi corrispondenti
  • Funzione per raggiungere una determinata riga
  • Esecuzione diretta di scripts in SL4A
  • Shortcuts modificabili

Alcune funzioni sono esclusive della versione a pagamento (attualmente al prezzo di € 1,49)

  • Supporto SFTP/FTP
  • Integrazione con Dropbox
  • Temi personalizzati (UI)
  • Esecuzione di comandi esterni tramite SSH
  • Modalità ROOT

Si tratta davvero di un’ottima applicazione, che anche nella versione gratuita è perfettamente utilizzabile. Tramite questi link potete raggiungere l’app sul Play Store: versione gratuita // versione pro

Ora che abbiamo un editor per praticamente qualsiasi linguaggio, necessitiamo anche di un compilatore. Qui la faccenda inizia a complicarsi, poiché esistono diversi IDE e sembra che nessuno sia completamente privo di bug. Io ho provato C4DROID e C/C++ compiler, entrambi permettono di compilare in C e C++, ed in particolare C4Droid si interfaccia con alcuni plugin che integrano anche il linguaggio Pascal e i contenuti SDL. Purtroppo sono entrambi a pagamento, potete acquistarli da qui: C4Droid (€ 2,37) // C/C++ Compiler (€ 1,58)

Esistono anche IDE che integrano il linguaggio JAVA tuttavia non sono compatibili con la gran parte dei terminali e sono ancora ad un basso livello di sviluppo. L’unico che ho trovato e sembra essere davvero funzionante al 100% è AIDE, applicazione gratuita che ci permette di creare applicazioni Android direttamente dal dispositivo. È un’editor professionale, con una miriade di caratteristiche, tra queste le più significative sono:

  • Crea una nuova App con un solo click
  • Esegui la tua App con un solo click
  • Non è richiesto il root
  • Compilazione incrementale per accelerare i tempi
  • Usa il formato di Eclipse .classpath per aumentare la compatibilità dei progetti
  • Integrato LogCat viewer
  • Analisi in tempo reale degli errori direttamente nell’editor
  • Correzione automatica degli errori
  • Integrazione con GIT per  commit/discard/pull/push, con supporto SSH
Per scaricare AIDE gratuitamente dal Play Store vi basterà un click qui.
Infine per un’esperienza nerd totale vi consiglio di scaricare (gratis) la Hacker’s Keyboard che integra molti dei simboli speciali che potrebbero servirvi durante la programmazione sul vostro device. Ovviamente tutte le applicazioni presentate sarebbero perfette su un Tablet con collegata una tastiera fisica, tuttavia sono perfettamente funzionanti semplicemente usando il touch su qualunque dispositivo Android.

 

Saturday Come Slow di Massive Attack
Ascoltato il 14 Nov 2018, 17:58